Parodontologia a Passo Corese

Sensibilità dei denti, sanguinamento, alito cattivo e mobilità eccessiva.

Si tratta di sintomi che, se non curati, possono portare alla perdita dei denti. Pensaci per tempo.

Pagamenti agevolati su tutte le terapie:
24 mesi a Tasso Zero e cominci a pagare da Gennaio 2019

Cos’è la parodontologia?

La parodontologia, a dispetto del nome complicato, è una malattia piuttosto diffusa e comune, più comunemente conosciuta con il nome di “piorrea”, spesso causata da una scorretta igiene orale. La parodontologia si occupa della malattia parodontale che interessa i tessuti di supporto dei denti, portando a sanguinamento, cattivo odore, formazione di tasche gengivali, mobilità fino alla perdita progressiva dei denti.

Nella maggior parte dei casi questa malattia ha un decorso subdolo, spesso asintomatico, per cui la diagnosi deve essere effettuata mediante controllo radiologico, associato ad un sondaggio parodontale (la verifica dello stato clinico osseo e gengivale del paziente). La malattia parodontale si ritrova più frequentemente tra le persone di età avanzata, ma può coinvolgere, anche in maniera aggressiva, persone giovani e molto giovani.

Cause e conseguenze della Piorrea

La placca batterica non rimossa si trasforma in tartaro, un deposito minerale giallognolo che, se non rimosso, può arrivare a penetrare all’interno delle gengive. A differenza della placca, che può essere facilmente asportata per mezzo di una corretta pulizia dei denti fatta a casa, il tartaro può essere eliminato solo da un professionista. Ed è proprio l’accumulo di tartaro che porta alla formazione della tasca parodontale: cioè al distacco della gengiva dal dente, con formazione di placca e tartaro al suo interno. Nel tempo il legamento del dente e l’osso circostante sono distrutti dall’infiammazione e per questo il dente viene alla fine perduto. I denti di una stessa persona non sono mai coinvolti allo stesso modo, così come esiste una notevole variabilità tra gli individui.

Per tutti i nuovi pazienti, offriamo:

  • Visita dentale con prima igiene gratuita
  • Check-up per parodontite gratuito (solo per pazienti non parodontali)

Da sempre ci preoccupiamo di offrire diagnosi tempestive e terapie preventive accurate, perché sappiamo che solo una corretta e costante igiene orale, può salvare da cure costose o dalla perdita dei denti.

L’unico modo di evitare la piorrea è una diagnosi tempestiva e una corretta igiene orale

La malattia parodontale deve essere prontamente identificata al momento della visita odontoiatrica e viene diagnosticata attraverso l’esame clinico e radiografico. Una corretta diagnosi ed una armoniosa collaborazione tra specialista, igienista dentale e paziente sono fondamentali per il successo della terapia ed il mantenimento dei risultati ottenuti. In molti casi è possibile salvare e mantenere a lungo anche denti che, al momento della prima visita, mostrano marcata mobilità o tasche profonde. Una buona igiene orale da parte del paziente permette di prevenire la malattia parodontale ed evitare recidive dopo il completamento del trattamento. Tuttavia non permette di risolvere la presenza di tasche parodontali senza l’intervento del clinico. Al paziente vengono consigliati gli opportuni strumenti per la pulizia dei denti, in particolare degli spazi interdentali e la disinfezione del cavo orale. Anche la fluoroprofilassi è un trattamento che, all’interno di una seduta di igiene orale, può essere un utile strumento di prevenzione: consiste nell’applicazione topica di dosaggi molto ben calibrati di fluoro, un minerale in grado di rendere lo smalto e le pareti dei denti più resistenti alla placca e di prevenire la carie.

Guarda la differenza tra il “prima” e “dopo” di questo caso clinico!

Curare la propria bocca è importante per curare anche il proprio organismo

È stata dimostrata una stretta correlazione tra malattia parodontale e condizioni generali dell’organismo, come malattie cardiovascolari, malattie respiratorie, e gravidanze con parto prematuro o sottopeso. È per questo importante sensibilizzare la popolazione riguardo l’importanza del trattamento della parodontopatia, non solo per la salute della bocca ma dell’intero organismo. Al giorno d’oggi, procedure chirurgiche ricostruttive con biomateriali possono permettere il recupero di denti anche molto compromessi e ricostruzioni ossee avanzate. In determinate situazioni, benefici possono essere ottenuti dalla terapia clinica in associazione con antibiotici assunti per via sistemica.

Ogni quanto è necessario effettuare la pulizia dei denti?

La frequenza media cui sottoporsi alle sedute di igiene dentale raccomandata dall’Accademia Americana di Igiene Orale è di due volte l’anno, ma può variare in base allo stato di salute del paziente. Ma, ad esempio, in caso di patologie gengivali o paradontali, si consiglia di rivolgersi all’igienista dentale almeno 3-4 volte l’anno. Pazienti che hanno risolto malattia parodontale conclamata devono mantenere il risultato con controlli e pulizia dei denti ogni 3 mesi. In ogni caso, la frequenza delle sedute è da concordare con il professionista, che, essendo a conoscenza della specifica situazione del paziente, è in grado di stabilire con precisione cosa sia meglio per lui.

Contattaci

Compila i campi qui sotto per richiedere la tua visita. Sarai ricontattato al più presto dal nostro staff.

Clinica Passo Corese