Il bruxismo rappresenta una condizione in cui in cui Il paziente sfrega con forza le superfici dei denti inferiori contro quelle dei denti superiori.Questi movimenti avvengono generalmente in direzione laterale o con movimento avanti e indietro. Il bruxismo é spesso accompagnato dal serramento dei denti (clenching) cioé un morso in cui i denti vengono stretti con forza in maniera spropositata e non intenzionale dal paziente. Questo di solito avviene durante la notte, ma molti individui stringino i loro denti anche durante molte attività quotidiane, anche senza rendersene conto.

Il bruxismo può portare col tempo a danni irreversibili ai denti e a dolore oro-facciale. Le forze masticatorie che si sviluppano durante la notte possono essere 6 volte superiori a quelle che si riscontrano durante la giornata, ed éè0possibile che ciò avvenga per oltre i due terzi delle ore di riposo. Le complicanze del bruxismo includono danni alle superfici dentali e a ricostruzioni o protesi, problemi all’articolazione temporo-mandibolare, limitazioni nei movimenti e nella apertura della mandibola, mal di testa, sensibilità e mobilità dentale.

Chi soffre di bruxismo durante la notte spesso riferisce stanchezza al mattino ed affaticamento o dolenzia dei muscoli masticatori, nonché scrocchi e click all’articolazione temporo-mandibolare e a volte una qualità di vita non ottimale.

Le cause del bruxismo non sono ancora del tutto chiare, ma tra i fattori scatenanti si annoverano lo stress, l’ uso in eccesso di stimolanti come la caffeina o alcune medicazioni, ma anche un allineamento dei denti ed un morso non bilanciati. Se il bruxismo é correlato all’ allineamento dentale può essere risolto attraverso il trattamento ortodontico. Piú complesse sono invece le situazioni dove lo stress é il fattore determinante, o dove la tensione é indotta da terapie farmacologiche. Nei casi più complessi, la cura é palliativa e mira ad identificare le cause scatenanti. L’ utilizzo di mascherine notturne chiamate bite può alleviare all’inizio i sintomi ma a volte un trattamento più complesso é richiesto. Risolvere le cause che determinano lo stress del paziente è fondamentale, ma anche tecniche di rilassamento dei muscoli masticatori o l’ utilizzo di miorilassanti vengono presi in considerazione dopo la visita specialistica. La terapia ortodontica, con l’ allineamento dentale e la modifica dei contatti dentali porta sollievo nei casi dove il bruxismo é determinato da unso scarso allineamento dentale. É consigliato al paziente di rivolgersi immediatamente al dentista se vi siano dubbi sul fatto che egli sia un bruxista, in modo da evitare complicazioni a lungo termine e di più complicata risoluzione.