Apparecchio denti trasparente: quando richiederlo

apparecchio dei denti trasparente quando richiederlo

In quali casi  l’apparecchio dei denti trasparente è di aiuto?

Sfoggiare un bel sorriso e denti dritti, senza dare nell’occhio è il sogno di molti, non tutti sanno che è possibile grazie all’apparecchio dei denti trasparente.
Facciamo riferimento ad una serie di tecniche odontoiatriche che nel tempo hanno affinato efficacia e valore estetico.

Quali sono le principali tipologie di apparecchio dentale trasparente?

La soluzione scelta dal dentista, dipenderà dalla gravità del caso.
A volte l’apparecchio fisso viene preferito per i casi più gravi, mentre le mascherine rimovibili sono utilizzate per tutte le altre situazioni.
Vediamo quali sono le principali tipologie:

Apparecchio invisibile linguale

La particolarità del dispositivo sta nelle piastrine, nascoste nell’arcata dentale, lato interno del dente.
Per gli altri sarà quindi impossibile notare le piastrine e per chi le indossa, sono stati riscontrati solo nei primi giorni, alcuni problemi di fonetica.

Apparecchio invisibile mobile Invisalign

Si tratta di mascherine invisibili trasparenti, leggere e pensate per coniugare funzionalità ed estetica.
Il vantaggio rispetto all’apparecchio linguale sta nella praticità.
L’apparecchio Invisalign può essere rimosso in caso di particolari esigenze: visite dentistiche, eventi sportivi o lavorativi particolari, durante i pasti, ecc.

apparecchio dei denti trasparente quando richiederlo_Clinica Dentale Corese

In quali casi è possibile richiedere un apparecchio dei denti trasparente?

Come anticipato grazie all’ortodonzia invisibile si possono risolvere anche i casi più complessi. Vediamo nello specifico, di quali situazioni stiamo parlando:

Distema

Indica lo spazio tra gli incisivi superiori, che non si toccano.
E’ una situazione molto frequente e secondo alcuni esperti del settore, è dovuta al cattivo uso del ciuccio o del dito in bocca da parte dell’infante.

Affollamento dentale

Si riferisce alla mancanza di spazio nella bocca. I denti tendono appunto ad affollarsi e scontrarsi tra loro.

Bruxismo

Ossia la cattiva abitudine di serrare e sfregare i denti, specialmente durante le ore di sonno.

Sovramorso

Indica la sporgenza della mascella e dei denti dell’arcata superiore, rispetto alla mandibola e all’arcata inferiore. Non si riesce quindi a chiudere correttamente la bocca.

Morso crociato (o prognatismo)

Si tratta della situazione esattamente contraria alla precedente, ovvero i denti dell’arcata inferiore sporgono in avanti rispetto a quelli superiori.

Morso profondo

In tal caso, gli incisivi superiori coprono troppo quelli inferiori, mentre i molari si chiudono perfettamente.

Morso aperto

Situazione in cui i denti anteriori non si toccano nonostante la chiusura possa sembrare corretta.

Denti scheggiati o storti

Possibile per fattori ereditari ma quasi sempre, a seguito a cadute o traumi simili.

E’ possibile richiedere gli apparecchi dei denti invisibili anche da adulti?

Nella Clinica Dentale Corese sono stati installati numerosi apparecchi dentali trasparenti e nella maggior parte dei casi si è trattato di clienti adulti.
Senza dubbio è più facile risolvere problemi di malocclusioni per bambini e adolescenti (dato che le ossa non si sono ancora saldate) tuttavia sono possibili notevoli miglioramenti anche per i più grandi.
Normalmente con l’apparecchio Invisalign i primi cambiamenti sono evidenti già dopo due settimane.
Per quanto riguarda i tempi richiesti per il trattamento: mediamente sono sufficienti 9-18 mesi, ma per situazioni più complesse si può arrivare anche a 3 anni.
Può sembrare tanto tempo ma dopo i primi giorni di normale fastidio (data la pressione esercitata dal dispositivo) non si fa più molto caso quando viene indossata la mascherina o l’apparecchio linguale.
Si tratta di apparecchi non invadenti e cosa più importante, in grado di risolvere definitivamente un problema che troppo a lungo potrebbe aver causato disagio.

Did you like this? Share it!